Mommy e i Buoni Genitori

Mommy di Xavier Dolan

Diane ‘Die’ Després (Anne Dorval) & Steve O’Connor Després (Antoine-Olivier Pilon) in Mommy

* * * * *

Quello che impariamo come genitori non sempre va di pari passo con quello che viviamo nella nostra sfera privata. A volte ci sentiamo insicuri, falliti e persi comunque.

Perché? Dov’è la falla?
Per quale motivo nonostante ci sia chi ci ama di un amore incontrastato e univoco siamo comunque insicuri?

Tornando a Mommy, credo che nel film ci sia il fulcro di questa questione. Il punto è che per quanto li amiamo in maniera folle, disumana e per quanto possano essere difficili, accentratori, istrionici, i nostri figli sono altro da noi.

Un altro che nutriamo per poi doverci distaccare violentemente. Quando non ci sono, per nostra o loro scelta, restiamo quello che siamo sempre stati, nonostante questo amore, quando sono piccoli e totalmente dipendenti da noi, ci sembri l’unica cosa possibile. Imparare a riconoscere questo è il vero primo passo verso la loro formazione di identità.

Per emanciapre i nostri figli dobbiamo emanciparci noi per primi da loro. Educare un figlio vuol dire prepararlo al distacco da noi. E qui potrei citare il finale di questo meraviglioso film, ma vorrei così tanto che voi mamme lo vedeste che non voglio rovinarvi nulla.

Sappiate solo che c’è un regista giovane e geniale che ci ama e che ci racconta meravigliosamente.

 

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *